Sarzana, che Botta!

« Se le amministrazioni non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori »

Corrado Guzzanti


Lettera al sindaco: Sarzana luogo di contraddizioni

Il Festival della Mente ha chiuso i battenti. Sulla città aleggia ancora un clima di cultura e di incanto. La neo-sarzanese Carla Ridella denuncia tuttavia una contraddizione: quella tra il discorso di apertura del primo cittadino e l'atteggiamento tenuto nel passato recente. Con un invito a ripensarci.

L’Aquila non insegna Piano Botta, ignorata la legge sismica

La legge parla chiaro: i piani territoriali devono ottenere il parere preventivo dell'ufficio tecnico regionale prima dell'adozione in Consiglio. L'osservazione, redatta dall'ex procuratore Rodolfo Attinà, richiama la tragedia dell'Aquila

Marco Romano: salviamo le città dal declino

Al Festival della Mente Marco Romano, urbanista, profondo conoscitore di Sarzana, ha parlato del libro "La città come opera d’arte", indicando la ricetta contro il declino: integrare città vecchia e nuova.

Abbiamo chiesto un commento a…

Maria Clotilde Fiori Pucci Il primo commento che mi torna spontaneo è quello già espresso da me al Barontini a Roberto Bottiglioni: “Gli incontri culturali che si svolgono sul territorio (dal Festival della Mente alle attività delle varie associazioni locali) ci insegnano quanto la nostra storia , la tutela del nostro ambiente e della nostra […]

Un sito internet per una nuova idea di città

Oggi tutti riconoscono al Comitato "Sarzana, che botta!" il merito di aver riportato all'attenzione dei cittadini le grandi scelte urbanistiche che riguardano la loro città e di averli resi di protagonisti. La creazione di questo sito intende continuare a promuovere una nuova cultura della città.

L’urbanista Cervellati: i grattacieli sono una trappola

E’ stato uno degli autorevoli pareri sul blog “Sarzana, che botta!” che ha affossato la torre. Pier Luigi Cervellati, titolare della cattedra di Recupero e riqualificazione urbana e territoriale alla Facoltà di Architettura dell’Università di Venezia, ha scritto per il Comitato. Ora riduciamo le volumetrie!

Il sogno tradito di Botta: una città a misura di bambino

Se un sindaco le desse carta bianca, che città disegnerebbe? Botta: "Cercherei di salvare il mondo fantastico dell'infanzia e progetterei altri parchi-gioco, luoghi dove ci si può arrampicare sugli alberi..." A Sarzana non ha progettato nulla di tutto questo.

Osservazioni su: i parcheggi

Il cosiddetto piano Piarulli (in parte  realizzato, prima di essere messo da parte dal piano Botta) presenta un problema di fondo: prevedere la costruzione di parcheggi pubblici al di sotto di residenze private (ex-Carabinieri, ex-Biava). I residenti, a ragione o a torto ma comprensibilmente, non apprezzano la presenza di estranei sotto le loro case e […]

Delibera di Giunta 98/2007 – Adozione Piano “Botta” e scelta del Consulente

E' qui che ritroviamo il controverso punto d): La necessità della Variante allo Strumento Urbanistico del P.P. di via Muccini, appare altresì necessaria, alla luce della proposta di ridisegno di gran parte delle aree poste a sud della immediata periferia urbana, coincidenti con ampi spazi occupati da attività industriali dismesse da anni, effettuata dalla proprietà, con realizzazione di un intervento di ristrutturazione urbanistica dell’esistente, totalmente diverso da quello approvato e tutt’ora in vigore, e che comprende un patrimonio di rilevante entità, determinante e centrale nella positiva attuazione degli indirizzi di programmazione urbanistica cui l’Amministrazione Comunale intende conferire validità e importanza di obbiettivo primario.