Sarzana, che Botta!

« Mi rivolto dunque siamo »

Albert Camus


Sezione ‘Botta contro Botta’

Mattoncini rosssi anche a Baden. Botta accredita il nostro Comitato in Svizzera

Botta non si smentisce: ha presentato una versione aggiornata del megacentro termale di Baden. Il bianco-fantasma della prima versione ha lasciato il posto ai mattoncini rossi. Come a Sarzana. Stupiti gli amici elvetici.

Botta: a Verona scopre la memoria dei luoghi e riduce le volumetrie

A Verona Mario Botta, "quello vero", ha trasformato gli ex Magazzini Generali in uno spazio per la città. Ha cancellato volumetrie già previste, ridotto quelle esistenti. Per far spazio a un grande roseto! Il committente è un Principe illuminato

Via Muccini, una parodia del Botta-pensiero

"Gli architetti sono chiamati a lavorare sul terreno della memoria, che oggi è il vero antidoto alla globalizzazione". Parole di Mario Botta in un'intervista a Repubblica. E Sara Frassini replica sul prestigioso "Abitare".

Botta: soldi secondari rispetto ai bisogni dell’uomo

Il rapporto tra architettura e soldi è sempre esistito nella storia. Borromini e i suoi prìncipi, Domenico Fontana e Sisto V… A Mario Botta, architetto di fama internazionale, a Sarzana sono toccati in sorte i Princìpi dell’Era della Cementificazione. Ha un bel parlare (intervista rilasciata a TVN, emittente milanese) di bisogni dell’uomo primari…

Botta: architettura sostenibile? Roba da giovani!

Grande architetto, che in passato ha rappresentato la modernità. Oggi ci stupisce sentirlo affermare, durante un'intervista ad una TV locale milanese, che l'architettura sostenibile è cosa del Futuro (entrare nell'articolo per visualizzare il video). Il Maestro ha da imparare dai giovani, per i quali l'ecosostenibilità e il risparmio energetico sono Storia dell'oggi.

Sesto San Giovanni non risparmiata dal mattoncino

Ancora dal sito Urbanfile. Botta a Sesto San Giovanni (ex Area Campari). Dobbiamo ripeterci: uso esclusivo del mattoncino rosso, finestrelle, palazzi a ponte, cilindri (per quanto “segati” a metà) ricordano il progetto Botta di Sarzana.

Treviso due

Piazza coperta, palazzi a ponte, uso esclusivo del mattoncino rosso, ossessiva ricorrenza di anguste finestrelle: l'associazione tra Treviso 2 e Sarzana 2 sorge spontanea.

Mattoncini anche a Padova

Dal sito Urbanfile. La nuova Facoltà di Biomedicina a Padova. Porta la firma dell’architetto ticinese Mario Botta il progetto del nuovo polo didattico dell’Università di Padova che sarà pronto nel 2010. Rigorosamente in mattoncino rosso.

Piazza coperta: Botta copia Cintoia

Il Centro Commerciale a Cintoia (FI) viene citato nelle riviste di architettura come esempio di riqualificazione urbana riuscita (es.: qui) Qui le cose vengono chiamate con il nome appropriato: il corpo centrale del complesso è a tutti gli effetti una galleria commerciale, e come tale viene definito. Non così a Sarzana, dove una galleria commerciale […]

Clamorosa conferma di Mario Botta

“La torre? La mettiamo orizzontale” Al Festival “Città e territorio” di Ferrara l’archistar ticinese ha parlato del progetto di Sarzana. Ha criticato le volumetrie, frutto di scelte politiche, “che mettono in croce l’architetto, chiamato a trasformare i dati quantitativi in qualità architettonica”. “A volte ci si riesce – ha detto – a volte è meglio […]