Sarzana, che Botta!

« Il fine di ogni associazione è la conservazione dei diritti naturali e imprescrittibili dell’uomo: libertà, proprietà, sicurezza e resistenza all’oppressione »

Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino del 1789


Sezione ‘Archivio’

Biodigestore Saliceti, costo 55 milioni
Per la Regione è fuori mercato, ma Toti tace

Per la Regione un biodigestore dovrebbe costare tra i 300 e i 400 euro a tonnellata moltiplicati per la sua capacità. E' scritto nel Piano d'ambito. Saliceti, 60 mila tonnellate, dovrebbe costare tra i 18 e i 24 milioni. Iran dice che ne costerà 55. Chi pagherà la bolletta Tari?

Risparmiare ambiente, salute e denaro
Rifiuti organici, tecnologie a confronto

Sabato 22 alle 15,30 a Sarzana, sala della Repubblica, incontro di divulgazione scientifica per mettere a confronto le tecnologie per trattare i rifiuti organici. Impatti su ambiente, salute e nostri portafogli. Due docenti universitari e un ingegnere informeranno cittadini, sindacalisti, politici, amministratori

Il PD: “Difendere il Parco per tutelare l’acqua”
ma ignora il biodigestore che minaccia la falda

Difendere il Parco Magra per tutelare le risorse idriche. Messaggio dal convegno del PD a Sarzana. Ma sul progetto Iren di biodigestore anaerobico di Saliceti, vera minaccia per la falda e per l'inquinamento dell'area a ridosso della zona SIC, neppure una parola. Anzi Iren apprezzata per le borracce distribuite al Parentucelli

Pista ciclabile, il Comune non avvia i lavori
A rischio 650 mila euro di contributi

Il ministero delle infrastrutture aveva concesso una proroga fino al 6 febbraio 2020 per completare la pista ciclabile in città. Con una prescrizione: avviare i lavori entro il 29 luglio scorso. Pena la revoca del programma.

Il compostaggio è l’alternativa ai digestori
Costa meno e non inquina aria e acqua

I comitati No Biodigestore, Sarzana, che botta! e Acqua Bene Comune hanno visitato a San Marino un impianto di compostaggio: semplice, efficiente, poco costoso, non inquinante. E' la risposta al biodigestore di Recos/Iren di Saliceti sponsorizzato dalla Regione

Rifiuti, nel ricco Tigullio zero impianti
ma Giampedrone minaccia gli spezzini

La Regione viaggia verso l'approvazione del progetto di biodigestore di Saliceti per i rifiuti organici. L'assessore Giampedrone dice che l'alternativa è una discarica. Mente. L'alternativa è quella indicata da Giampedrone il 9 agosto 2018: Boscalino, inserito nel Piano d'ambito. Ma lui vuole Saliceti per smaltire l'organico del Tigullio

La falda del Magra è un giacimento
I politici dicano se esporlo a rischi

Un problema mondiale: la carenza di risorse idriche. Anche il Po è in crisi. Il Magra è un ricco giacimento. Il biodigestore anaerobio a Saliceti lo espone a rischi. Interpelliamo la Politica, da destra a sinistra, per sapere se intende privilegiare l'interesse pubblico o privato (Iren).

Piazza Martiri, il difensore civico
vuole risposte da sindaco e consiglio

Alle petizioni dei cittadini si deve una risposta nel termine dei 60 giorni fissati dallo Statuto comunale. Accolto dal Difensore civico Francesco Lalla il ricorso del Comitato su Piazza Martiri. Prospettata l'omissione di atti d'ufficio

La TARI è cara? Colpa nostra
Lo dice la Regione. I nostri dubbi

Cornuti e mazziati. Il Piano d'ambito ligure penalizza la nostra provincia: prevede di scaricare da noi 138 mila tonnellate di rifiuti genovesi col loro carico di inquinamenti. Anche i costi per abitante ci penalizzano. Le risposte della Regione non convincono

Rifiuti, Spezia è una colonia di Genova
E ci usa come pattumiera. Ecco i dati

Parlano i dati dal Piano d'Ambito regionale. A Saliceti nell'impianto esistente per i rifiuti indifferenziati vengono trattati 103.000 t. di Genova e 32.000 t. di Spezia. Nel progetto per rifiuti organici 25.000 t. da Spezia, 35.000 dal Tigullio. E i politici spezzini? Tacciono