Sarzana, che Botta!

« Quando il cittadino è passivo è la democrazia che s’ammala »

Alexis de Tocqueville


Sezione ‘Archivio’

Via Falcinello, ponte da brivido
Il Comitato al Sindaco: pubblichi le perizie

Petizione del Comitato all'Amministrazione Ponzanelli: investire parte dei tre milioni e mezzo della Regione per la ristrutturazione del ponte "dell'Enel" sul Calcandola. Cristina Ponzanelli: "E' monitorato costantemente". Chiediamo siano rese pubbliche le verifiche

Trattare l’organico secondo natura
Le soluzioni ignorate dalla politica

Il compostaggio è il metodo più naturale per trattare i rifiuti organici. E' preferito dall'Europa per sostenibilità ambientale. Poi c'è una via di mezzo: la codigestione, che coniuga i digestori dei depuratori col compostaggio. Ha bassi costi. Li spieghiamo in sintesi

Rifiuti, le alternative al digestore ci sono
I comitati alla Politica: ascoltate la scienza

Impianti di compostaggio aerobico a "biocelle" o a "coccinelle" a basso impatto ambientale, sistemi misti di "codigestione", che sfruttano i digestori dei depuratori già esistenti : le alternative al biodigestore ci sono. Dai Comitati la richiesta alla Politica di ascoltare la scienza. L'assessore Italiani apre al confronto

Il PD: “Difendere il Parco per tutelare l’acqua”
ma ignora il biodigestore che minaccia la falda

Difendere il Parco Magra per tutelare le risorse idriche. Messaggio dal convegno del PD a Sarzana. Ma sul progetto Iren di biodigestore anaerobico di Saliceti, vera minaccia per la falda e per l'inquinamento dell'area a ridosso della zona SIC, neppure una parola. Anzi Iren apprezzata per le borracce distribuite al Parentucelli

Biodigestore Saliceti, costo 55 milioni
Per la Regione è fuori mercato, ma Toti tace

Per la Regione un biodigestore dovrebbe costare tra i 300 e i 400 euro a tonnellata moltiplicati per la sua capacità. E' scritto nel Piano d'ambito. Saliceti, 60 mila tonnellate, dovrebbe costare tra i 18 e i 24 milioni. Iran dice che ne costerà 55. Chi pagherà la bolletta Tari?

Risparmiare ambiente, salute e denaro
Rifiuti organici, tecnologie a confronto

Sabato 22 alle 15,30 a Sarzana, sala della Repubblica, incontro di divulgazione scientifica per mettere a confronto le tecnologie per trattare i rifiuti organici. Impatti su ambiente, salute e nostri portafogli. Due docenti universitari e un ingegnere informeranno cittadini, sindacalisti, politici, amministratori

Pista ciclabile, il Comune non avvia i lavori
A rischio 650 mila euro di contributi

Il ministero delle infrastrutture aveva concesso una proroga fino al 6 febbraio 2020 per completare la pista ciclabile in città. Con una prescrizione: avviare i lavori entro il 29 luglio scorso. Pena la revoca del programma.

Il compostaggio è l’alternativa ai digestori
Costa meno e non inquina aria e acqua

I comitati No Biodigestore, Sarzana, che botta! e Acqua Bene Comune hanno visitato a San Marino un impianto di compostaggio: semplice, efficiente, poco costoso, non inquinante. E' la risposta al biodigestore di Recos/Iren di Saliceti sponsorizzato dalla Regione

Rifiuti, nel ricco Tigullio zero impianti
ma Giampedrone minaccia gli spezzini

La Regione viaggia verso l'approvazione del progetto di biodigestore di Saliceti per i rifiuti organici. L'assessore Giampedrone dice che l'alternativa è una discarica. Mente. L'alternativa è quella indicata da Giampedrone il 9 agosto 2018: Boscalino, inserito nel Piano d'ambito. Ma lui vuole Saliceti per smaltire l'organico del Tigullio

La falda del Magra è un giacimento
I politici dicano se esporlo a rischi

Un problema mondiale: la carenza di risorse idriche. Anche il Po è in crisi. Il Magra è un ricco giacimento. Il biodigestore anaerobio a Saliceti lo espone a rischi. Interpelliamo la Politica, da destra a sinistra, per sapere se intende privilegiare l'interesse pubblico o privato (Iren).