Sarzana, che Botta!

« Nessun dolore resiste quando uno, destandosi tre mattine di seguito, ha nella faccia lo splendore vivificante del sole che sorge »

Le Corbusier


Abbiamo chiesto un commento a…

Maria Clotilde Fiori Pucci

Il primo commento che mi torna spontaneo è quello già espresso da me al Barontini a Roberto Bottiglioni:

“Gli incontri culturali che si svolgono sul territorio (dal Festival della Mente alle attività delle varie associazioni locali) ci insegnano quanto la nostra storia , la tutela del nostro ambiente e della nostra salute siano valori umani irrinunciabili.
Il progetto-Botta non tiene conto della storia del territorio né della salvaguardia dell’ambiente né della salute del cittadino. E’ un progetto totalmente “fuori moda” e offensivo della nostra dignità di cittadini ”.

Informazioni sull'articolo

Data
sabato, 5 settembre 2009

1 commenti per “Abbiamo chiesto un commento a…”


  1. maria clotilde fiori scrive:

    Rileggo oggi e per caso il mio vecchio commento sul progetto Botta e considero tristemente quanto il tempo lasciato scorrere senza cambiamenti di qualità di pensiero e di vita , rischi di abituarci infine e in ogni ambito anche alle brutture più inaccettabili . Non dobbiamo arrenderci di fronte all’ingiusto e al brutto . Ma alimentare ogni giorno la nostra capacità di riconoscere e pretendere per noi stessi il giusto e il bello … anche nell’estetica di una – apparentemente banale – facciata di casa .



Lascia un commento