Sarzana, che Botta!

« Tutte le scelte collettive dovranno venire presentate e discusse con una procedura razionale e con argomenti in se stessi reversibili, perchè la minoranza deve venire rispettata in quanto a sua volta maggioranza virtuale »

Marco Romano


Sezione ‘L’Unicità’

Sesto San Giovanni non risparmiata dal mattoncino

Ancora dal sito Urbanfile. Botta a Sesto San Giovanni (ex Area Campari). Dobbiamo ripeterci: uso esclusivo del mattoncino rosso, finestrelle, palazzi a ponte, cilindri (per quanto “segati” a metà) ricordano il progetto Botta di Sarzana.

Treviso due

Piazza coperta, palazzi a ponte, uso esclusivo del mattoncino rosso, ossessiva ricorrenza di anguste finestrelle: l'associazione tra Treviso 2 e Sarzana 2 sorge spontanea.

Mattoncini anche a Padova

Dal sito Urbanfile. La nuova Facoltà di Biomedicina a Padova. Porta la firma dell’architetto ticinese Mario Botta il progetto del nuovo polo didattico dell’Università di Padova che sarà pronto nel 2010. Rigorosamente in mattoncino rosso.

Piazza coperta: Botta copia Cintoia

Il Centro Commerciale a Cintoia (FI) viene citato nelle riviste di architettura come esempio di riqualificazione urbana riuscita (es.: qui) Qui le cose vengono chiamate con il nome appropriato: il corpo centrale del complesso è a tutti gli effetti una galleria commerciale, e come tale viene definito. Non così a Sarzana, dove una galleria commerciale […]

Botta: nuova sconcertante intervista al Corsera

“Le città devono conservare la loro identità storica e culturale” “L’unicità di tutte le nostre città, parlo di quelle italiane ma anche di quelle europee, rappresenta un patrimonio incredibile in un momento in cui la globalizzazione, il pensiero unico comincia a mostrare le proprie incertezze». Parola di Mario Botta, uno che di architettura “globalizzata” se […]