Sarzana, che Botta!

« Il diritto alla città non è soltanto un diritto all’accesso di quanto già esiste, ma il diritto di cambiarlo. Noi dobbiamo essere certi di poter vivere con le nostre creazioni. Ma il diritto di ri-fare sé stessi attraverso la creazione di tipi qualitativamente differenti di socialità urbana è uno dei più preziosi diritti umani »

Harvey(2003)


Giusta la pietra d’inciampo per Terzi
Ma ora si dia decoro alla piazza

La posa della pietra d'inciampo in memoria di Pietro Arnaldo Terzi è stato un giusto omaggio dell'amministrazione Ponzanelli al sindaco di Sarzana deportato e trucidato dai nazifascisti. Ora auspichiamo che si ponga rimedio al degrado della piazza a lui dedic[...]

Per la piazza un tavolo per limitare l’impatto
Ma come si ripristina la legalità?

Il sindaco ha invitato impresa e ricorrenti al Tar a un confronto per limitare l'impatto del "brutto progetto". Ora che il palazzo è al terzo piano cosa possono gli abitanti? E il parere degli altri cittadini conta zero? I dubbi del Comitato[...]

Petizione popolare, 528 no allo scempio
Ora la parola passa all’Amministrazione

Per Statuto comunale servivano 250 firme per inoltrare la petizione al sindaco e al consiglio per bloccare lo scempio di piazza Martiri. Ne sono state raccolte 528 in due banchetti. La città ora attende una risposta dalla nuova amministrazione[...]

“Camorristi” in piazza Martiri … del lavoro
I risvolti amari e grotteschi della trattativa

 
Archivio 08 maggio 2019 di
Primo Maggio di lavoro nel cantiere di piazza Martiri. Per armare i pilastri del piano attico. Alla faccia della trattativa!, avrebbe detto Totò. Una commedia napoletana con un unico mattatore: l'impresario. Chiagne e fotte, dicono a Napoli. Ecco come guadagnare da un ricorso ostile al Tar[...]