Sarzana, che Botta!

« È anzitutto alla casa di abitazione che occorre rivolgere la massima cura. Se gli uomini vivessero veramente da uomini, le loro case sarebbero dei templi »

Mario Botta, citando Ruskin


Articoli di novembre, 2011

Magra, in agguato un nuovo saccheggio: servono alte competenze

Politici, sindacalisti, imprenditori: in nome dell'emergenza tutti si sentono legittimati a dare ricette. Addirittura a stabilire di quanti metri va dragato il fiume! Dietro l'emergenza c'è il rischio di un nuovo "sacco del Magra". Urgono alte competenze. Lettera del Comitato ai presidenti di Liguria e Toscana.

Magra e dissesto del territorio: ascoltiamo gli esperti?

L'Autorità di Bacino è stata esautorata. Al suo posto non sono chiamati esperti di idraulica fluviale, ma tecnici comunali o provinciali. I pareri li danno le Consulte di quartiere! Noi proponiamo tre letture di elevato profilo scientifico.

Vecchio ospedale, strage di alberi secolari

Gli alberi secolari che giganteggiavano davanti al vecchio ospedale San Bartolomeo sono stati abbattuti. Un danno incalcolabile. Due Cedrus Atlantica, due tigli, un ligustrum lucidum sono perduti per sempre.

Il Berlusca che piace ai “comunisti”

La giunta di centrosinistra, guidata da Marino Fiasella, si è appellata a uno dei provvedimenti emergenziali di Silvio Berlusconi per esautorare l'Autorità di Bacino e avere pieno potere sulle estrazioni di ghiaia dagli alvei dei fiumi. C'est à dire: quando Berlusconi toglie regole, controlli, smantella i poteri di controllo di Soprintendenze e Autority, per fare business, va bene anche Berlusconi.

Difesa del suolo: Salzano, la legge c’è, basta attuarla

Una buona legge, partorita dal parlamento della Prima Repubblica nel 1989, per difendere il suolo. Ha introdotto i bacini idrografici. Ma la sua attuazione è stata incerta. Una recensione breve dell'urbanista Edoardo Salzano

Magra: assalto alla diligenza per l’oro (ghiaia) del fiume

La Provincia ha deciso di esautorare l'Autorità di Bacino e di procedere con tecnici di propria fiducia (cioè d'incarico politico) il dragaggio del fiume da Varese Ligure alla foce del Magra e di costruire argini. I corresponsabili del disastro fiutano il nuovo business: la ghiaia del fiume

Fortezza, tre anni fa il crollo dei merli. Sono rimaste le macerie.

E' il monumento più importante di Sarzana. Tre anni orsono, l'8 novembre 2008, la cornice merlata del torrione nord è crollata. Un anno più tardi la Regione assicurò un finanziamento per una "pronta ristrutturazione". Le rovine sono lì, testimoni impietose.

PUC di Sarzana: pubblicate le linee guida. Ovvero i buoni propositi della giunta

La giunta ha varato le "linee guida" per la redazione del nuovo Piano urbanistico di Sarzana. E' un documento di propositi, che vanno tradotti in cifre, in scelte operative, in regole. All'interno pubblichiamo il testo integrale della delibera.

Il mondo visto da una panchina, ossia “sopra la panca, la Magra campa”

Osservare con distacco quanto è accaduto, riflettere e porsi domande sul fiume, su ciò che rappresenta come risorsa, sulle contraddizioni dello sviluppo che lo ha travolto e a cui si è ribellato. Simona Giorgi ci ha provato, poeticamente da un'immaginaria panchina leopardiana

Alluvione: la Caritas di Sarzana ha attivato il centro di raccolta

La portata del disastro si rivela di giorno in giorno più grave. C'è urgenza di aiutare chi è sommerso dal fango. Per la bassa Val di Magra indichiamo la Caritas, associazione impegnata 365 giorni l'anno nell'assistenza ai bisognosi