Sarzana, che Botta!

« Quando il committente di una città impone case con un’architettura omogenea , l’esito ci appare sordo: le facciate non rispecchieranno più le diverse inclinazioni del gusto individuale(...) ratio medesima della loro bellezza »

Marco Romano


Articoli di aprile, 2012

Diritto alla salute, in piazza con tante domande per gli amministratori

Domani, sabato 21 aprile, alle ore 17 in piazza Matteotti il Comitato sanità Val di Magra e altre associazioni hanno indetto una manifestazione per il diritto alla salute. Con tante domande. Noi ne proponiamo alcune sull'ospedale di Sarzana.

Sindaco Caleo, non è che sull’ospedale le Consulte avevano ragione da vendere?

I tagli all'ospedale di Sarzana hanno solo incrementato le fughe in Toscana. La lezione di ostetricia non è servita. Avevano ragione le Consulte. Aveva torto la direzione Asl (e il sindaco Caleo). Chi è disfattista?

Supermercato di Romito, l’inchiesta rivela: rischio elevato, il Comune sapeva

Il Comune di Arcola accertò che il battente di piena a Romito era stato più elevato delle peggiori previsioni. Ma non rivelò il dato all'Autorità di bacino e concesse il permesso di costruire. Lo rivela l'inchiesta

Rien ne va plus!

I francesi di Crèdit Agricole sono sbarcati in Cassa di Risparmio della Spezia. Hanno guardato i bilanci della società Sarzana Valorizzazione Patrimonio e hanno esclamato: Fermez les jeux, parbleu! Rien ne va plus! E hanno inguaiato Caleo.

Piano Botta, ex mercato e Comune: voragine di debiti. Pagheremo con l’Imu

La società comunale creata nel 2007 per "valorizzare" il patrimonio è in dissesto finanziario. Doveva vendere piazza Terzi e l'ex mercato, ma ha dovuto attendere il Piano Botta. Ora ha un buco da 6 milioni di euro. Chi paga? I cittadini

Cemento a Tavolara: flop. Distruggere il territorio non paga più

La Variante di Tavolara, 23000 mq di capannoni e piazzali in zona agricola, è un flop. La CNA riconosce che tirano solo "storia e natura". Ma si continuano a fare progetti contrari al buon senso e all'economia

Un libro su piazza Brin: quando uno spazio pubblico è cuore della città

Una piazza è fonte d'identità. Alla Spezia piazza Brin è stata il "cuore urbano". Un libro di Francesca Alfonzetti e Claudia Fregosi - prefazione di Silvano D'Alto - fa comprendere il valore di uno spazio pubblico. Autentico.

Interventi su area “Botta”: i cartelli

Ecco i cartelli che definiscono gli interventi su Via Muccini (cliccare sulle immagini per ingrandire): Cartello 1 (a destra): dettagli dell’intervento pubblico per la realizzazione dei 33 alloggi a canone sostenibile e dell’allargamento del sottopasso di Via Murello, finanziati dalla Regione Liguria per il 35,74% e per il 64,26% (oltre 5.400.000 Euro) dalle casse comunali. […]