Sarzana, che Botta!

« D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda »

Italo Calvino


Articoli di gennaio, 2010

Il Comitato spegne la prima candelina e accende la luce sul territorio e la sua storia

Il Comitato "Sarzana,che botta!" il 6 febbraio compie un anno. E lo festeggia. Con un'iniziativa in difesa di un pezzo di storia, l'ex mercato ortofrutticolo, con un'assemblea con l'avvocato Mattia Crucioli, che illustra il ricorso al Tar, con una festa di aderenti e simpatizzanti al Loggiato di Gemmi.

Bottiglioni creò, Bottiglioni distrugge

Sono passati sessantaquattro anni da quando il consiglio comunale deliberò la costruzione del mercato ortofrutticolo. Era sindaco di fresca nomina Paolino Ranieri. Il relatore della delibera fu un assessore con un nome anche oggi … familiare ai sarzanesi: Bottiglioni. L’ingegner Gastone Bottiglioni era assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici. In quanto tale era, come si […]

Demolizione dell’ex mercato: come cancellare la storia eroica del dopoguerra

E' il simbolo della ricostruzione postbellica a Sarzana. Eppure l'ex mercato è condannato dal Piano Botta alla demolizione. Con una segnalazione alla Soprintendenza Beni architettonici il Comitato solleva il caso.

Botta: a Verona scopre la memoria dei luoghi e riduce le volumetrie

A Verona Mario Botta, "quello vero", ha trasformato gli ex Magazzini Generali in uno spazio per la città. Ha cancellato volumetrie già previste, ridotto quelle esistenti. Per far spazio a un grande roseto! Il committente è un Principe illuminato

1946, voto segreto per scegliere il progetto e la sede del mercato

Un voto segreto per scegliere il progettista e il terreno dove erigere il mercato ortofrutticolo. Funzionava così la democrazia a Sarzana nel 1946 per salvaguardare i consiglieri da condizionamenti economici o di partito. Una lezione per oggi

Consumo di suolo: allarme degli urbanisti, si cementifica troppo

In undici anni in Italia è stata coperta di cemento e asfalto una superficie grande quanto l'Umbria. Il consumo di suolo sta preoccupando i cittadini più sensibili. Affrontiamo il tema. Sarzana dovrà darsi un nuovo piano urbanistico ....

De Architectura: Botta, la memoria dei luoghi o memoria di sè?

Gli architetti, le città, la memoria. Dopo Abitare e l'Avvenire, è il sito specializzato De Architectura a dibattere sul ruolo dell'urbanista. E inevitabilmente si parla di Sarzana e di Botta. Ma in città si pensa alle primarie!

Ricorso al Tar: incarico a Mattia Crucioli, legale di cittadini e consumatori

Sarà l’avvocato Mattia Crucioli del foro di Genova ad assistere il Comitato Sarzana, che botta! e i cittadini che vorranno condividere e sottoscrivere il ricorso davanti al Tribunale Amministrativo Regionale. Anche Legambiente ha condiviso tale scelta e sosterrà l’azione legale. L’avvocato Crucioli e’ socio fondatore dello studio legale Cuocolo-Crucioli, che ha sedi a Genova e Milano. E’ […]

Legambiente: il “progetto Marinella” fa dimenticare il cuneo salino

I sindaci di Sarzana e Ameglia e il presidente della Provincia hanno fretta. Vogliono che la Regione approvi la Variante normativa al Piano del Parco Magra, per spianare la strada al progetto Marinella. Legambiente mette in guardia: si trascurano problemi seri come quello del cuneo salino.

D’Alto: un imbroglio parlare di partecipazione a progetti definiti. Rileggiamo De Carlo

Parlare di partecipazione quando i progetti sono già definiti, è un imbroglio. Lo sostiene il professor Silvano D'Alto, che invita a rileggere De Carlo, un grande urbanista.