Sarzana, che Botta!

« Abitare viene prima di costruire »

Mario Botta, citando Heidegger


Energia, economia, ecologia, salute: un voto per iniziare a parlarne

VIGNETTA_NUKE_2(SIMPSON)_MINDomenica e lunedì si vota per dire Sì o No a un altro stop al nucleare in Italia. Il referendum può essere l’occasione per l’avvio di una discussione sull’energia, elemento essenziale per lo sviluppo di una società moderna, di cui l’Italia è carente. Non è solo una questione di nucleare sì o no. Ci sono tante altre implicazioni: economiche, ambientali, di sicurezza, di salute. Vogliamo portare un contributo riproducendo una serie di articoli. Partiamo proprio dall’opinione di uno scienziato sostenitore del No, Giorgio Capon. Il quale non nasconde i problemi e le sue preoccupazioni circa la gestione di una centrale (e delle scorie) in Italia. E’ nipote del nobel della fisica Enrico Fermi.
A seguire una serie di articoli sui problemi economici e scientifici

Da Il Corriere della Sera

Giorgio Capon «Che errore quel “no” del 1987 Abbiamo perso ben venticinque anni»

Se gli impianti vengono costruiti correttamente non c’è da temere. Ma temo chi antepone gli interessi alla sicurezza

di Alessandra Arachi

02 giugno 2011

Cliccare qui per visualizzare l’articolo

……………………………………………………….

Da Forum Nucleare Italiano

Gianni Silvestrini : L’atomo costa troppo. Non conviene

Cliccare qui per visualizzare l’articolo

……………………………………………………….

Leopoldo Benacchio: «Dominare la fusione»

Da il Sole 24 Ore – 2 giugno 2011

Cliccare qui per visualizzare l’articolo

……………………………………………………….

Federico Rendina «Le nuove vie dell’energia: carbone pulito e «shale gas»

Da Il Sole 24 Ore – 2 giugno 2011

Cliccare qui per visualizzare l’articolo

……………………………………………………….

13 domande sul nucleare per sapere quello che non vi dicono

Cliccare qui per visualizzare l’articolo

Informazioni sull'articolo

Data
venerdì, 10 giugno 2011

Tags

Lascia un commento