Sarzana, che Botta!

« Se le amministrazioni non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori »

Corrado Guzzanti


Mai depositati i documenti ufficiali

Due lettere smentiscono

l’assessore Bottiglioni

Tra il 9 aprile e il 30 maggio ci siamo recati più volte in Comune (QUI è possibile visualizzare una delle richieste protocollate). Come i carabinieri ci siamo sempre presentati in tre o, almeno, in due, perché non si potesse dire che uno solo aveva capito male. Non cercavamo “cartuccelle” qualsiasi, ma quelle ufficiali, con timbri e firme, quelle che per legge vanno depositate in segreteria con tanto di annuncio di pubblicazione.
Abbiamo interloquito più volte con la segretaria generale, dottoressa Monteleone, responsabile della procedura di pubblicazione delle delibere del consiglio e degli atti ad esse allegati. Ma delle carte ufficiali nemmeno l’ombra. Siamo testimoni delle telefonate della dottoressa Monteleone al dirigente dell’ufficio urbanistico Talevi, che si è sempre trincerato dietro la frase: “Noi seguiamo le procedure della legge regionale 24 del 1987”.
Siccome “verba volant, scripta manent”, il 4 maggio abbiamo protocollato due lettere, alla segretaria generale e all’ing. Talevi, in cui si chiedeva la certificazione della data di deposito degli allegati del Piano (relazioni, cartografie, ordini del giorno) relative alla delibera del Consiglio comunale del 30 marzo.
Perché il 4 maggio? Perché il 4 maggio scadeva il termine per il deposito delle carte ai sensi della legge richiamata dall’ingegner Talevi.
Ebbene ad oggi dobbiamo ancora ricevere risposta. Questi sono i fatti.
Lasciamo ai concittadini ogni valutazione. Come Comitato inizieremo ad assumere iniziative in tutte le sedi idonee per ottenere da questa amministrazione il rispetto delle regole e della trasparenza.
Il Comitato Sarzana, che botta!

Informazioni sull'articolo

Data
domenica, 7 giugno 2009

Tags

Lascia un commento