Sarzana, che Botta!

« l’urbanistica degli imprenditori. Essi pensano e realizzano, senza nasconderlo, per il mercato, in vista di un profitto. La novità, il fatto più recente, è che essi non vendono più alloggi o immobili, ma urbanistica. Con o senza ideologia, l’urbanistica diventa valore di scambio »

LeFebvre (1968)


 

La filosofia del mattone

Stop al consumo di suolo”. “Costruire sul costruito”. “Il nuovo Piano urbanistico sarà a volumi zero”. “Dobbiamo riqualificare il territorio, puntando sulla qualità piuttosto che sulla quantità”. Davanti alla platea di cittadini e professionisti della Città delle Idee, convocata per tracciare le linee guida del nuovo Piano Urbanistico il sindaco Alessio Cavarra (da oggi, Alesio) ha delineato il futuro di Sarzana.
Un battito d’ali di farfalla ed ecco la decisione della giunta di consentire la costruzione dell’ennesimo capannone commerciale in variante al PRG scaduto in un’area verde vincolata e in zona a rischio idrogeologico a dispetto dei tanti volumi vuoti.

Al Comitato, che ha parlato di tradimento delle risultanze del convegno, il sindaco ha risposto testualmente: “L’espressione si deve intendere in senso filosofico, non geometrico-matematico”. Non ci eravamo accorti di avere un sindaco filosofo. Novello Cartesio ha coniato il suo motto: “Aedifico, ergo sum”.

Informazioni sull'articolo

Data
lunedì, 2 marzo 2015

Tags

Lascia un commento