Sarzana, che Botta!

« Quando il committente di una città impone case con un’architettura omogenea , l’esito ci appare sordo: le facciate non rispecchieranno più le diverse inclinazioni del gusto individuale(...) ratio medesima della loro bellezza »

Marco Romano


 

La Befana di Raffaella

A Genova avevano un problema: smaltire i rifiuti urbani dopo la chiusura ope legis della discarica di Scarpino. La Superba travolta dalla rumenta. La matrigna degli spezzini soffocata dai miasmi. Non sia mai! In soccorso è venuta Raffaella Paita, spezzina, assessore regionale all’ambiente con smodata ambizione di governatore. Col fido Burlando e i fedelissimi valligiani (del Magra) Guccinelli e Vesco, ha avuto una pensata: scaricare una bella fetta di rifiuti genovesi a La Spezia, meglio ancora, in Val di Magra, a Saliceti. Trentamila tonnellate l’anno. L’annuncio all’apertura delle primarie del PD per la scelta del candidato a governatore. Una strizzata d’occhio agli elettori genovesi.  Ma anche una coincidenza con le feste di Natale e della Befana, che ai lunigianesi (fedeli sudditi) ha portato tanta rumenta. Non ci resta che canticchiare ….

Raffaella vien di notte...

 

Raffaella vien di notte /
con le scarpe… tacco 12 /
col tailleur lucido nero /
e un sacco tutto pieno /
di rumenta e gran fetore /
per il popolo acclamatore /
Viva Viva Lella Lella /
Viva Viva Raffaella!

(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

 

 

 

 

 

 

Informazioni sull'articolo

Data
sabato, 10 gennaio 2015

Tags

Lascia un commento