Sarzana, che Botta!

« Il diritto alla città non è soltanto un diritto all’accesso di quanto già esiste, ma il diritto di cambiarlo. Noi dobbiamo essere certi di poter vivere con le nostre creazioni. Ma il diritto di ri-fare sé stessi attraverso la creazione di tipi qualitativamente differenti di socialità urbana è uno dei più preziosi diritti umani »

Harvey(2003)


 

Paga Pantalone

Luci sulla città. Potrebbe essere il titolo di un film. E’ la rappresentazione dell’incuria a cui sono abbandonate Sarzana, le casse comunali. E’ una scena che si ripete da settimane, da mesi, nell’indifferenza generale. Le luci dei lampioni di via Neri, via Sobborgo Emiliano, viale XXI Luglio, piazza Veneto, fino a piazza Martiri e ai giardini della stazione accese fino a mattina inoltrata, in pieno sole. Vengono spente solo se qualche cittadino segnala.

Via Sobborgo Emiiano illuminata "a giorno"

Dicono si tratti di un guasto ai sensori. Gli unici sensori guasti sono quelli di chi amministra la città e se ne frega. Tanto paga Pantalone (i contribuenti)

Informazioni sull'articolo

Data
mercoledì, 22 maggio 2013

Tags

Lascia un commento