Sarzana, che Botta!

« Quando il cittadino è passivo è la democrazia che s’ammala »

Alexis de Tocqueville


Colonia Olivetti, la Regione premia e ignora uno studio di due professionisti sarzanesi

L'ex colonia di Marinella

Il viaggio come tema conduttore del recupero e del riutilizzo economico della Colonia Olivetti: è la proposta contenuta nello studio-progetto dell’architetto Giorgio Furter e dell’esperto di marketing turistico dei territori Riccardo Sauvaigne.  I due professionisti, entrambi sarzanesi, “profeti fuori patria”, svolgendo con successo la loro attività a Firenze (Furter) e in Emilia (Sauvaigne), avevano redatto la loro proposta nel 2005.
Proposta affascinante: fare della Colonia Olivetti, edificio di architettura razionalista sotto vincolo delle Belle Arti, un contenitore culturale e turistico-ricettivo, comprendendo nei suoi ampi spazi sia un “museo del viaggio e dell’ospitalità” sia una originale e sofisticata struttura ricettiva, facendo tesoro (economicamente parlando) della collocazione sul mare, davvero unica. Tant’è che la Regione Ligureia l’aveva premiata, d’intesa con i comuni di Sarzana e di Ortonovo. E ora che deve decidere il destino dell’ex colonia sembra dimenticarsene. Noi lo riproponiamo proprio attraverso una presentazione di Giorgio Furter e Riccardo Sauvaigne.

L'architetto Giorgio Furter

Colonia – Proposta Furter – Sauvaigne

 

 

Informazioni sull'articolo

Data
venerdì, 13 luglio 2012

Tags

Lascia un commento