Sarzana, che Botta!

« Non sapevano che fosse impossibile, allora l’hanno fatto »

Mark Twain


Le battaglie costano impegno e denaro. Il Comitato chiede il vostro sostegno

Unclesamwantyou_th

Clicca per ingrandire!

Il mugugno non costa nulla. Le battaglie per contrastare il saccheggio del territorio costano impegno, tanto impegno, e denaro. Per presentare al TAR i “motivi aggiunti” (di fatto un ricorso bis) se ne sono andati solo di bolli altri 600 euro.

Per questo il Comitato “Sarzana, che botta!” lancia la campagna di adesioni per il 2011, apre una sottoscrizione e torna in strada per informare i cittadini e chiedere sostegno (le pacche sulle spalle fanno piacere, ma non bastano!). Si possono versare anche piccoli contributi con PayPal o sul conto corrente Carispe.

Sabato 25 (ore 10-13 e 17-20) il direttivo è tornato in strada, in via Mazzini davanti alla chiesa di Sant’Andrea , e si ripresenterà all’assemblea del 1# luglio al Chiostro di San Francesco (ore 21) per chiedere direttamente ai cittadini di aderire e di sostenere le nostre battaglie, per fermare il Piano Botta (ormai a colpi di marche da bollo) e per affermare un principio: la città è di tutti.
Uno slogan per dire che le scelte urbanistiche future devono vedere protagonisti i cittadini.  Ora che anche il sindaco riconosce che il Piano regolatore è scaduto e occorre un nuovo PUC (piano urbanistico comunale) il Comitato indica alcuni temi.

Marinella, il suo borgo antico da salvaguardare e la spiaggia, un patrimonio dei sarzanesi, anche quelli che hanno un basso reddito.

Il fiume, vincolato a Parco, ma di fatto privatizzato con darsene e oggetto di attenzioni speculative.

I Bozi, un tempo luogo di svago per i giovani, di feste popolari, ora recintato e degradato

I beni storici, la Fortezza,che non viene restaurata, la Colonia Olivetti, villa Ollandini

L’esplosione dei centri commerciali

Perché i cittadini possano partecipare alle scelte sul futuro della città, occorre che siano informati in modo semplice, completo, efficace, trasparente. Questo è l’impegno del Comitato.

Per maggiori informazioni sulle modalità per sostenere il comitato clicca qui

Informazioni sull'articolo

Data
martedì, 12 luglio 2011

Tags

Lascia un commento