Sarzana, che Botta!

« Abitare viene prima di costruire »

Mario Botta, citando Heidegger


 

Sarzana non è giacobina!

berlusconi_RAGASSI

Giacobini. Sono uomini per i quali “il buon governo consiste nella soggezione dell’interesse privato a quello pubblico” (*Lucio Villari – storico di sinistra a lungo nella direzione nazionale del PCI).

Sarzana – nelle scelte urbanistiche – non è amministrata da Giacobini. Soddisfazione del premier Berlusconi.


Informazioni sull'articolo

Data
venerdì, 5 novembre 2010

Tags

5 commenti per “Sarzana non è giacobina!”


  1. Benito scrive:

    Buon giorno, mi complimento per il lavoro che avete e state svolgendo.
    Mi permetto però una nota meno positiva: alle ultime amministrative sarzanesi non siete scesi in campo come comitato anche perché (come detto da più di un membro del vs direttivo) non volevate una collocazione politica. Come mai non resistete alla tentazione dell’Antiberlusconismo. Non fraintendetemi, ben venga, io che sono pro Berlusconi trovo tatticamente utile, alla sua popolarità, questo continuo accanimento mediatico. E’ solo una semplice personale constatazione, vi pensavo superiori, ma questo nulla toglie all’ottimo lavoro che, ripeto, avete e state facendo.
    Saluti
    Benito

  2. luca lazzoni scrive:

    Benito pro Berlusconi? Incredibile! FANTASTICO!

  3. Claretta scrive:

    Il “povero” Caleo è stato fritto e rifritto in tutte le salse e nessunosi è lamentato… poveretto!! Invece appena appare il faccione di Silvio …
    Che dire, essendo in un angolo della satira? “Meno male che … Benito” c’è…”?

  4. Il comitato scrive:

    Noi teniamo alla nostra autonomia di giudizio radicata ad alcuni valori: tutela del paesaggio, difesa dell’ambiente, rispetto del territorio da tramandare a figli e nipoti. E poi trasparenza della pubblica amministrazione, legalità, partecipazione. In altri Paesi d’Europa sono patrimonio della destra e della sinistra. Tutta la legislazione europea sull’ambiente, la salute, la trasparenza è condivisa da destra e sinistra. In Italia i condoni edilizi di Berlusconi – già due dal 1994 e si attende il terzo – sono acqua santa per la destra. A sinistra criticare le giunte di sinistra per la politica edilizia aggressiva si diventa nemici del popolo, agenti della reazione. Noi operiamo affinché a destra si inizino a criticare i condoni, che favoriscono la speculazione, e che a sinistra si colpisca l’incoerenza delle azioni rispetto ai principi – A cominciare dalla legalità

  5. carla scrive:

    i Giacobini a Sarzana non sono una novità :
    Nella presente lista dei reggimenti italiani (repubbliche giacobine), sono riportati tutti i reggimenti e corpi militari delle républiques sœurs italiane che hanno preso parte alle guerre della rivoluzione francese dal 1796 alla pace di Amiens.
    GUARDIA NAZIONALE
    Legione ligure volontaria (17 giugno – 5 settembre 1797): 4 colonnellati di quartiere con 19 battaglioni (6 Pré, 4 Maddalena, 4 Molo, 5 Portoria) di sei compagnie (3 granatieri e 3 cacciatori)
    Guardia nazionale genovese (5-17 settembre 1797) su 19 battaglioni di 10 compagnie (2 scelte di granatieri e cacciatori e 8 ordinarie)
    Guardia nazionale ligure (19 ottobre 1798): 19 legioni riunite in 9 Divisioni (1a Centro su 3 legioni; 2a Polcevera; 3a Colombo; 4a Mezzodì; 5a Occidente; 6a Nord; 7a Portofino; 8a Lavagna; 9a Oriente, tutte su 2 legioni).
    Guardia Nazionale (9 febbraio 1800) su 5 legioni di Genova (1a Eguaglianza Molo; 2a Unione Maddalena; 3a Libertà Pré; 4a Fratellanza Portoria; 5a Giustizia Extramuros), 3 dell’Oltregiovi (Torriglia, Croce e Novi) e 8 in ciascuna delle due Riviere (S. Remo, Porto Maurizio, Alassio, Albenga, Finale, Savona, Voltri, Rivarolo, S. Martino, Recco, Rapallo, Chiavari, Levanto, Sestri, La Spezia, Sarzana).



Lascia un commento