Sarzana, che Botta!

« l’urbanistica degli imprenditori. Essi pensano e realizzano, senza nasconderlo, per il mercato, in vista di un profitto. La novità, il fatto più recente, è che essi non vendono più alloggi o immobili, ma urbanistica. Con o senza ideologia, l’urbanistica diventa valore di scambio »

LeFebvre (1968)


Europa lontana: Londra, concorso e dibattito pubblici per rifare una piazza

leicester square di Silvia Minozzi

A Londra mettono addirittura i cartelloni nelle piazze per informare i cittadini sui progetti di ristrutturazione dei quartieri e per invitarli ad esprimere il loro parere sul progetto.

londrasito

L’amministrazione comunale della città, in collaborazione con la Leicester Square Association (che rappresenta i residenti della zona e i titolari di attività commerciali) ha lanciato un bando pubblico per la ristrutturazione di Leicester Square, una delle piazze più importanti del centro.
Dopo un lungo processo di consultazione pubblica ha adottato un progetto di ristrutturazione.
La consultazione pubblica è stata realizzata attraverso l’invio di questionari a tutti i residenti e ai titolari di attività commerciali nel raggio di mezzo miglio dalla piazza per richiedere  un parere sulle diverse proposte.
Inoltre sono stati organizzati 13 incontri pubblici con i cittadini nei quali venivano mostrate

le immagini del progetto,

le soluzioni proposte relativamente al traffico,

i percorsi pedonali,

il verde,

l’illuminazione,

i materiali da utilizzare per la pavimentazione,

l’inquinamento dell’aria e acustico,

lo smaltimento dei rifiuti;

inoltre era possibile parlare direttamente con lo staff dell’Amministrazione Comunale .
Nel sito dell’Amministrazione (qui) sono riportati i risultati di questo sondaggio .

Ma non basta : alcuni mesi prima dell’inizio dei lavori, l’Amministrazione ha messo un cartellone nelle vicinanze della piazza in cui sono mostrate le foto del progetto, descritte le ristrutturazioni che verranno realizzate, i tempi e le modalità di attuazione, gli enti coinvolti nella progettazione e una frase che dice: “vogliamo sapere cosa ne pensi; per favore visita il nostro sito per avere ulteriori informazioni e per darci il tuo parere. Per maggiori informazioni, puoi contattare il signor Roger Austin , responsabile del progetto al seguente numero di telefono… ”

Ma questa non è un’eccezione. Nel sito dell’amministrazione comunale della città si possono trovare tutti i progetti di ristrutturazione previsti per i diversi quartieri, per ognuno dei quali sono riportate dettagliate informazioni sulle modalità e sui tempi di attuazione del progetto; in ognuna di queste pagine è riportata la frase : “qualunque sia il tuo interesse, l’Amministrazione Comunale ti dà il benvenuto e ti incoraggia a rimanere in contatto con noi per darci suggerimenti per il miglioramento dei nostri progetti” . Cliccando sulla voce “yes” si apre una finestra nella quale ognuno può liberamente esprimere il proprio parere.

Che differenza rispetto alle modalità con le quali è stato frettolosamente approvato il piano Botta nella nostra città, malgrado dal 1994 il tempo per ragionare su qualcosa di più congruo, utile e condiviso ci sia stato!

Informazioni sull'articolo

Data
domenica, 6 dicembre 2009

Tags

Lascia un commento