Sarzana, che Botta!

« Quando il cittadino è passivo è la democrazia che s’ammala »

Alexis de Tocqueville


Costituito il gruppo giuridico

Più di un cittadino, soprattutto giovani architetti, ci chiede con quali modalità è stato affidato all’architetto Mario Botta l’incarico di ridisegnare la variante al piano particolareggiato di via Muccini. In particolare se è stata effettuata una preselezione. Assolutamente no. Mario Botta è il progettista delle società immobiliari Unieco e CCCL di Reggio Emilia che hanno acquisito tutte le aree e gli immobili fatiscenti di via Muccini. Il Comune “ha colto l’opportunità” di avere una firma prestigiosa e gli ha affidato l’incarico. E’ una delle questioni che il gruppo giuridico di esperti che è stato costituito attorno alle figure dell’ex procuratore della Repubblica Rodolfo Attinà, dell’avvocato Rodolfo Furter, del consulente di giurisdizione europea e ambientale Marco Grondacci e della legale di Legambiente Valentina Antonini dovrà approfondire.

Qui per testo integrale della delibera di giunta

Informazioni sull'articolo

Data
domenica, 1 marzo 2009

Tags

Lascia un commento