Sarzana, che Botta!

« Abitare viene prima di costruire »

Mario Botta, citando Heidegger


Crociata e Battifollo emarginati
da Variante, sottopasso e promesse

Da quattro anni e mezzo due quartieri, Crociata e Battifollo, vivono separati dalla città più di quanto già lo fossero dalla costruzione della Variante Aurelia negli anni Sessanta.

Il nuovo tunnel di via del Murello e la passerella interrotta

La chiusura del sottopasso di via del Murello ha rappresentato per centinaia di abitanti di quelle zone tempi di percorrenza raddoppiati per raggiungere il centro. Sono stati privati anche della passerella di legno ciclopedonale a cavallo della Variante Cisa, inaugurata solo due anni prima della chiusura del sottopasso e costata oltre centoventi mila euro. Per le attività economiche oltre la ferrovia la chiusura di via del Murello ha rappresentato un danno che si protrarrà per altri mesi (se va bene).
In questi quattro anni i cittadini di Battifollo e Crociata si sono sentiti raccontare una valanga di promesse: il sottopasso sarebbe stato riaperto nel marzo 2015 con tanto di percorso pedonale e ciclabile; la Variante Aurelia sarebbe stata raddoppiata con passaggi sicuri per i pedoni. Le promesse d’intervento sulla Variante sono state addirittura più pressanti di quelle per via del Murello. Entro il 2015 doveva aprire il cantiere (solenne annuncio del sindaco Cavarra e dell’assessore Baudone in un’affollata assemblea a Battifollo il 22 luglio 2014, ribadito alla stampa il 25 agosto successivo). Il cantiere non è stato riaperto. La Salt, nel cui consiglio di amministrazione si sono succeduti prima Massimo Caleo e ora Alessio Cavarra, ha dato priorità al raddoppio del casello di Battifollo e alla costruzione dell’Archeogrill di Luni, opere che non portano benefici alla comunità locale, costate più del raddoppio della Variante, come documentiamo in un altro articolo.
Per questo motivo il Comitato Sarzana, che botta!, su sollecitazione di alcuni abitanti dei due quartieri e con la collaborazione dell’Associazione La Crociata, ha convocato un incontro pubblico per martedì 30 agosto alle ore 21 presso il Centro sociale di via Crociata. Due gli obiettivi: proseguire la raccolta di firme a sostegno della petizione per la riapertura in tempi certi e ravvicinati del sottopasso; riproporre la questione della Variante Aurelia, una muraglia che divide la città. Basta con la propaganda. Siano mantenuti gli impegni.
All’incontro di martedì 30 sono invitati anche i cittadini degli altri quartieri, interessati alle due questioni, Variante e sottopasso.

Informazioni sull'articolo

Data
venerdì, 26 agosto 2016

Tags

1 Trackbacks/Pingbacks

  1. Sarzana, che Botta!: martedì 30 raccolta firme per il sottopasso di Via del Murello – La Spezia Oggi News 27 08 16

Lascia un commento