Sarzana, che Botta!

« l’urbanistica degli imprenditori. Essi pensano e realizzano, senza nasconderlo, per il mercato, in vista di un profitto. La novità, il fatto più recente, è che essi non vendono più alloggi o immobili, ma urbanistica. Con o senza ideologia, l’urbanistica diventa valore di scambio »

LeFebvre (1968)


Via Muccini: due operai in cantiere!
Fasullo anche l’annuncio del 2 maggio

Il cantiere ha riaperto i cancelli

Ieri mattina, 16 maggio, due operai in tuta arancione recante il logo della società Alfa Costruzioni, incaricata da Abitcoop Liguria di riprendere i lavori nei palazzi Botta, hanno fatto la loro apparizione nel cantiere di via Muccini armati di decespugliatore. Hanno ripulito un triangolino di terra, un lembo estremo sul lato destro, peraltro separato dai palazzi in costruzione da un reticolato.
Hanno anche aperto il cancello e ripulito dal lato opposto, dove ci sono le baracche delle maestranze e gli uffici. Non sono entrati, e quindi tanto meno messo mano, all’area dove il 2 maggio avrebbero dovuto riprendere i lavori per il completamento dei palazzi e la realizzazione di 15 dei 33 alloggi a canone sostenibile. L’annuncio era stato dato dal sindaco Alessio Cavarra in persona il 29 aprile scorso in conferenza stampa appositamente convocata.

Operaio con decespugliatore in via Muccini

Sindaco, perché ci mette la faccia?
Viene da chiedersi perché il sindaco della seconda città della provincia si presti a dare annunci, che poi si rivelano farlocchi. Questa volta anche noi ci avevamo creduto, perché – a differenza degli annunci del giugno, del luglio, del settembre, del dicembre, del gennaio scorsi – questa volta veniva indicata una data precisa e, soprattutto, prossima: il venerdì per il lunedì successivo. Una domanda al sindaco, osiamo dire in amicizia: è da un anno che le cooperative le fanno fare annunci fasulli. Perché perdere la faccia così? Non è dignitoso per la carica che ricopre e per la città.

Informazioni sull'articolo

Data
lunedì, 16 maggio 2016

Tags

Lascia un commento