Sarzana, che Botta!

« Non sapevano che fosse impossibile, allora l’hanno fatto »

Mark Twain


A Tavolara 12 ettari di area sportiva.
E’ nel Prg. Ma Volpi pretende Marinella

Parco, laghetto e tanti campi: questa è Tavolara (cliccare per ingrandire)

Articolo di Carlo Ruocco

Hanno collaborato Roberta Mosti e Fabrizio Morello

Centoventimila metri quadrati di superficie tra parco, zona per attività sportive e verde di rispetto. Il Comune di Sarzana ha già previsto nel suo Piano Regolatore del 1998, scaduto, ma ancora vigente, una vasta area da adibire a centro sportivo. La superficie, di proprietà privata, confina con i 42 mila metri quadrati di proprietà del Comune. In totale 160 mila metri quadrati. Lo Spezia calcio del petroliere italo-nigeriano Gabriele Volpi ne cerca 136 mila. E punta sulla Tenuta di Marinella, zona vincolata a Parco Campagna. Ma di Tavolara nessuno ne parla, né il sindaco Alessio Cavarra, né l’assessore allo sport Juri Michelucci, né il dirigente dell’urbanistica Stefano Mugnaini. Perché?

 

Vista aerea dell'area di Tavolara (fonte Google maps) - CLICCARE PER INGRANDIRE

La consegna del silenzio
Eppure dopo il clamoroso annuncio di Gabriele Volpi di voler realizzare un centro sportivo di 136 mila metri quadrati, sul modello di Milanello, nella Tenuta di Marinella, il Comune avrebbe potuto ricordare al magnate del petrolio e ai sarzanesi di aver avuto lo sguardo lungimirante e di aver già previsto una struttura simile in aperta campagna, lontano dagli odori delle stalle e dalle distrazioni (per gli atleti) della stazione balneare.
Quando nel nostro precedente articolo su “Spezianello” abbiamo ricordato all’Amministrazione comunale che a Tavolara possiede 42 mila metri quadrati di terreni, che non riesce a vendere neppure a un milione e 400 mila euro e che continuano a produrre interessi passivi invece di produrre reddito, né il sindaco, né gli ex sindaci (Lorenzo Forcieri o Renzo Guccinelli adottarono e approvarono il PRG) si sono levati a ricordare che “nel Piano regolatore è già previsto un grande centro sportivo a Tavolara”.
Hanno continuato a tacere anche quando il quotidiano La Nazione ha ripreso il nostro articolo e riproposto la questione. Sembra che l’area sportiva di Tavolara sia top secret, che si debba solo dire sì o no al Centro sportivo nella Tenuta.
A noi sembrava che Volpi si potesse accontentare. Su una superficie analoga si allenano Genoa e Sampdoria. Del resto il magnate dello Spezia sta inseguendo lo stadio militare Montagna alla Spezia, dotato di due soli campi di calcio, due campi da tennis e due di basket.

L'area sportiva di Tavolara e i terreni comunali

I terreni del Comune confinano con gli 8 ettari destinati a campi sportivi
Siamo andati in Comune per verificare la posizione dei terreni pubblici di Tavolara, per capire perché non sono appetiti. E abbiamo fatto la clamorosa scoperta. A Tavolara l’area per un centro sportivo è già disegnata sul Piano Regolatore e confina con i terreni di proprietà del Comune: centoventimila metri quadrati di proprietà di due artigiani (ci dicono di Castelnuovo Magra o Ortonovo). Ottantamila sono destinati a campi sportivi, quindicimila a verde “di rispetto”, ventimila a parco, ottimo per percorsi di ginnico-atletici. Nel parco è compreso un laghetto molto amato dai pescatori sportivi, perché vi nuotano carpe da tre/cinque chili. I pescatori vi entrano praticando varchi nella rete di recinzione. E’ attraverso uno di questi varchi che siamo entrati per il nostro sopralluogo.
Adiacente a due campi di calcio abbandonati, c’è un Centro di allenamento del golf in attività: quarantamila metri quadrati di terreno pianeggiante, punteggiato qua e là da qualche buca e qualche bandierina.
L’area è costeggiata da via Tavolara, che, secondo un progetto già finanziato dalla Regione Liguria nel tentativo di far decollare un’area artigianale (che non decolla per difetto di domanda), sarà ampliata per collegare la statale Aurelia al viale XXV Aprile.

Non serve alcuna variante al PRG
Insomma c’è tutto. Non c’è bisogno di nessuna variante. Non solo, quella zona sportiva confina proprio con i terreni che il Comune ha in vendita e non riesce a vendere: 42 mila metri quadrati, dove è prevista la possibilità di costruire una bella cubatura. Area artigianale e commerciale, secondo una variante del 2008. E i giocatori di calcio non sono forse artigiani del pallone che costruiscono sogni per i loro tifosi? E tutto l’anno non si svolge il calcio-mercato?

La carta del PRG dell'area sportiva di Tavolara

Informazioni sull'articolo

Data
venerdì, 21 marzo 2014

6 commenti per “A Tavolara 12 ettari di area sportiva.
E’ nel Prg. Ma Volpi pretende Marinella”


  1. pierfranco scrive:

    Non so come si faccia a costruire un centro sportivo sopra una discarica come sono i terreni di proprietà del comune

  2. Il comitato scrive:

    Ho verificato questo aspetto, perché anche a me sembrava rilevante. Sui terreni del Comune in virtù di una variante del 2008 sono previsti edifici per attività artigianali, commerciali e uffici. Del resto il Comune li mette in vendita a una cifra piuttosto elevata. Dobbiamo dedurre che la discarica o era di poco conto o è stata bonificata. Volendo accogliere la sua obiezione, converrà comunque che sugli altri 12 ettari il centro sportivo si può fare. E’ la stessa superficie richiesta a Marinella. Per non parlare che anche il resto dell’area tra il campo nomadi e i terreni comunali è prevista come artigianale/commerciale: alcuni confinanti mi hanno detto che è di proprietà degli stessi proprietari dell’area sportiva. Complessivamente tra terreni comunali, terreni artigianali privati e area sportiva sono oltre 120 mila metri quadrati. La superficie di Milanello! Carlo Ruocco

  3. pierfranco scrive:

    Non so se sia stata fatta la bonifica,ma dato che nei dintorni della discarica tutti i pioppi sono seccati e sono spariti,ritengo che nel terreno vi sia ancora del percolato.Inoltre se il comune vuole all’incirca 1.400.000 euro per dei terreni su cui vi era una discarica,quanto potrebbero pretendere i proprietari dei campi da golf o quelli dei terreni in cui fino a poco tempo fa si allenava la Carrarese?Inoltre una piccola curiosità:nella prima piantina in giallo è evidenziato Campo nomadi,ma si tratta di qualcosa di esistente oppure è prevista nel piano di svluppo dell’area?

  4. Il comitato scrive:

    Fermiamoci a un dato: il PRG di Sarzana prevede a Tavolara un’area per insediamenti sportivi ampia dodici ettari. Quanto possa valere, se di più o di meno dei confinanti terreni comunali, non lo so dire: a differenza di qualche nostro influente politico nessuno di noi fa il sensale. Fa parte di rapporti tra privati. Il campo nomadi c’è. La satira parte proprio da questo dato.

  5. pierfranco scrive:

    Abito nella zona,ma il campo nomadi non è dove riportato nella pianta bensi al di sopra della ferrovia nell’area destinata a divenire (se riescono a venderla)artigianale

  6. Il comitato scrive:

    Non so che dire. Ci siamo fidati di tre fonti: il Comune, alcuni artigiani del luogo e …. dei nostri occhi. Il giorno, in cui abbiamo effettuato il sopralluogo, in quel punto davanti a un cancello sostava un’auto e tre persone che parevano nomadi. Ma è l’ultimo dei problemi



Lascia un commento