Sarzana, che Botta!

« Non sapevano che fosse impossibile, allora l’hanno fatto »

Mark Twain


Comuni “ricicloni”: ai savonesi i premi di Legambiente. Crolla la Val di Magra

In Liguria solo sei comuni sui 239 hanno superato la soglia minima di legge del 65% di raccolta differenziata al 31 dicembre 2012. Il record spetta al comune di Garlenda che ha raggiunto l’81,23 %. A due punti percentuale seguono i comuni di Vendone e Arnasco che sono oltre il 79% di differenziata. I comuni spezzini possono concorrere al massimo per la maglia nera, tanto siamo messi male. Solo il Comune di Levanto è riuscito a piazzarsi tra i primi dieci col 57,5% (ma sappiano dall’assessore Gino Lapucci che nel 2013 è oltre il 69) dopo aver avviato la raccolta porta a porta in proprio. Per trovare un altro centro spezzino bisogna scendere al ventesimno posto e incontriamo Portovenere col 45,5.
E pensare che nel 2001 Sarzana superava il 36%Ameglia era addirittura al 42,89%. La legge allora prevedeva di raggiungere il 35% di differenziata entro il 2006! Ma anche altri comuni come Arcola e Castelnuovo con percentuali del 27 e del 29 promettevano bene.
Al 31 dicembre scorso Sarzana era collocata al 94° posto. Ma a giugno col 22,2% di raccolta differenziata è scivolata oltre il centoventesimo. Per un comune che in passato si era guadagnato – per importanza – la collocazione tra le città comprese in seconda fascia (città tra 65 e 250 mila abitanti) è veramente un’onta a cui l’amministrazione Cavarra deve porre rimedio.

Rifiuti Dossier Comuni ricicloni 2013

Informazioni sull'articolo

Data
martedì, 15 ottobre 2013

Tags

Lascia un commento