Sarzana, che Botta!

« Il diritto alla città non è soltanto un diritto all’accesso di quanto già esiste, ma il diritto di cambiarlo. Noi dobbiamo essere certi di poter vivere con le nostre creazioni. Ma il diritto di ri-fare sé stessi attraverso la creazione di tipi qualitativamente differenti di socialità urbana è uno dei più preziosi diritti umani »

Harvey(2003)


 

Socrate e la Casta

Diceva Socrate. “Non ci si rende conto del nesso strettissimo che esiste fra la politica, la virtù politica e la conoscenza”.  Chi partecipa alle iniziative del Comitato in campo urbanistico dice che sono di notevole livello culturale. Ma i professionisti della politica locale sono sempre assenti. Sono portatori di un vasto sapere o pensano che Socrate sia l’ex giocatore della Fiorentina?

Socrates - Louvre

Socrates - Louvre

Informazioni sull'articolo

Data
lunedì, 19 settembre 2011

Tags

5 commenti per “Socrate e la Casta”


  1. Alessandro Poletti, Legambiente Circolo "Valdimagra" scrive:

    Probabilmente la seconda, visto il loro livello Culturale…

  2. Massimo Gabriele scrive:

    Bhè è molto semplice.
    Sono talmente ignoranti che sanno di sapere :)

    ciao
    Massimo

  3. giorgio scrive:

    C’è tanta politica manovrata con obiettivi già valutati,poca virtù e conoscenza approsimativa o ancora peggio indotta.

  4. sandra biselli scrive:

    Ma chi ha votato non lo sapeva? Ricordatevi che si sono svolte democraticissime elezioni e mi sembra che tra le decine di indicazioni di voto tra referendum e altro che date quotidianamente non è che avevate detto di non votare chi governa ora! Caleo e company (dall’udc ai resti di rifondazioneselambiente) lo avrete mica votato turandovi il naso? Mi volete dire che avete votato quel palazzinaro di Silvio? Anche gli illuminati però non ci prendano per il ops i fondelli, la truppa la conoscevate già e poi metteteci la faccia se ne avete voglia….non sui siti…sulle schede elettorali, solo chi prende i voti ahimè decide, anzi è legittimato a decidere, poi vote fate tuttal’aria che volete, tanta e profumata, ma solo aria è. E poi stà spocchia del LIVELLO CULTURALE, abbiamo la fortuna di avere un sindaco laureato ed addirittura professore, un vice sindaco nonchè assessore all’urbanistica avvocato e stimato professionista….non vi basta? Alla prossima cercheremo un NOBEL?

  5. Il comitato scrive:

    Un nobel? Ma va là, Sandra! Il miglior sindaco di Sarzana è stato Paolino Ranieri. Era un barbiere. Studiò in carcere e al confino durante il fascismo. Succede spesso che si confonda cultura con istruzione. Come succede di pensare che i palazzinari siano solo da una parte, quella avversa alla nostra, e gli amici dell’ambiente solo dalla nostra. Se come Comitato ci sforziamo di proporre confronti con persone competenti (venerdì 14 ottobre tornerà a Sarzana Vezio De Lucia uno dei massimi urbanisti italiani), è perché crediamo che dal confronto di idee derivi il progresso. E inoltre perché crediamo che in una democrazia non siano legittimati a parlare solo gli eletti, ma soprattutto gli elettori. In una democrazia che funziona gli eletti devono ascoltare gli elettori e rendere conto delle loro scelte, quotidianamente. Invece oggi a Roma, come a Sarzana, guai criticare il Principe. Quanto a metterci la faccia …. Ci mettiamo la faccia, il nome, l’impegno, il tempo e il denaro. Facciamo Politica, cioè partecipiamo alla vita della Polis, gratis. Non le sembra straordinario di questi tempi? Un grande grazie per aver aperto un confronto.



Lascia un commento