Sarzana, che Botta!

« Quando il cittadino è passivo è la democrazia che s’ammala »

Alexis de Tocqueville


Baden, che botta! In Svizzera un progetto minaccia l’antica “Aquae Helveticae”

Ci scrivono da Baden in Svizzera. Un mega progetto firmato da Mario Botta rischia di stravolgere la deliziosa cittadina di “Aquae Helveticae”, com’era chiamata ai tempi dei romani. Le immagini sono eloquenti. Cercano contatti con comitati analoghi. Insomma un’Internazionale antibotta! Ci sembra giusto un gemellaggio. Pubblichiamo la lettera integralmente, scritta in un buon italiano. In calce il link del gruppo svizzero con gli articoli e i documenti sul progetto Botta in Baden.

Botta colpisce ancora!

Botta colpisce ancora!

Cari compagni “contro-botta”

Noi combattiamo in Svizzera contro un progetto architettonico che è disegnato da Mario Botta. Navigando sul web abbiamo scoperto che non siamo l’unico comitato che vuole dare delle botte a un progetto Botta… Per fare conoscenza degli altri comitati “contro-botta” scriviamo questo mail. Purtroppo sul nostro sito (www.schoenerbaden.org) tutto è scritto in tedesco, ma ci sono anche degli immagini… e chi sa forse qualcuno da voi sa anche il tedesco.
Un piccola descrizione della nostra situazione:
Abbitiamo a Baden che è una città di terme dove già i romani avevano costruiti dei bagni, ai tempi romani la città si chiamava “Aqua Helvetica”.
Adesso c’è un agente immobiliare che ha comprato una grande parte del quartiere dove si trovano le diverse sorgenti termale e vorrebe costruire un grande stabilimento e dei appartamenti. L’architetto coinvolto è come da voi Mario Botta. I nostri punti critici del progetto Botta sono soprattutto:
– le volumetrie esessive
– che si bagna sopra un parking, tutto il primo piano è un parking
– che il progetto è estraneo alla cultura del luogo, non corrisponde con gli altri edifici del quartiere
– che la priorità del progetto non è la qualità ma dei pensieri economici della quantità, piu grande il nuovo stabilimento piu entrate
– la qualità riguarda anche la qualità dell’acqua termale che è una materia prima limitata, piu grande si fa le piscine piu tempo uno si bagna nel stesso acqua o l’acqua deve essere tratta e cosi non è piu acqua termale naturale.
Saluti cordiali dei compagni del nord

Christoph Lüber, Dominik Hunn
IG schöner baden

Per visitare il sito del comitato di Baden tradotto automaticamente in italiano, cliccare qui.

Informazioni sull'articolo

Data
lunedì, 21 marzo 2011

Tags

Lascia un commento