Sarzana, che Botta!

« Quando il committente di una città impone case con un’architettura omogenea , l’esito ci appare sordo: le facciate non rispecchieranno più le diverse inclinazioni del gusto individuale(...) ratio medesima della loro bellezza »

Marco Romano


 

Chi siete? Dove andate? Un fiorino!

talevi_rimpVi ricordare il film di Benigni e Troisi “Non ci resta che piangere”? La scena dei due che cercano di uscire dalla città. Sulla porta il gabelliere a ogni passaggio chiede: “Chi siete? Dove andate? Un fiorino”.

Ebbene dicono che Franco Talevi, plenipotenziario all’urbanistica (assessore effettivo, secondo qualche malevolo), dopo essersi inventato la gabella da 50 euro per chi osa ficcare il naso in pratiche urbanistiche contenenti convenzioni e fidejussioni ballerine da lui accettate, stia progettando di collocare una gettoniera sulla porta a vetri di accesso al dipartimento di via Bertoloni. Chi vorrà salire negli uffici, dove si decidono le sorti del territorio di Sarzana, senza avere una pratica in corso, i ficcanaso insomma, dovrà pagare pedaggio a ogni passaggio.

Sarzana diventerebbe così in tutto e per tutto una città del 1492, anno della scoperta dell’America. Ma senza Rinascimento!

Facebook

Informazioni sull'articolo

Data
domenica, 9 maggio 2010

Tags

Lascia un commento