Sarzana, che Botta!

« Il fine di ogni associazione è la conservazione dei diritti naturali e imprescrittibili dell’uomo: libertà, proprietà, sicurezza e resistenza all’oppressione »

Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino del 1789


Non vogliamo espropriare Campione del titolo di “Città dell’Ecomostro”

ecomostroMario Botta e il casinò di Campione, ecomostro lombardo

L’Architetto Botta dovrebbe ricorrere a tutta la nobile arte dell’affabulazione, nella quale è maestro, per convincerci che l’edificio nelle immagini è stato progettato con la dovuta attenzione alla storia e al preesistente della città. Sì, secondo quella favola che si diletta a raccontare ad ogni convegno a cui viene invitato.

Nel 2007, l’edificio che si è meritato il titolo di “più brutto” della Lombardia è  stato il casinò di Campione d’Italia. A decretarne il successo è il sito www.nonsolopuntaperotti.it, che ogni anno ospita il concorso dedicato alle più clamorose mostruosità urbanistiche del territorio. L’edificio costruito dall’architetto ticinese Mario Botta l’ha spuntata su tutti.
Facebook

Informazioni sull'articolo

Data
lunedì, 2 marzo 2009

Tags

Lascia un commento