Sarzana, che Botta!

« l’urbanistica degli imprenditori. Essi pensano e realizzano, senza nasconderlo, per il mercato, in vista di un profitto. La novità, il fatto più recente, è che essi non vendono più alloggi o immobili, ma urbanistica. Con o senza ideologia, l’urbanistica diventa valore di scambio »

LeFebvre (1968)


Articoli di giugno, 2011

Referendum: una vittoria della Società Civile. Ora ci attende una sfida: il futuro

Il referendum è vivo nella coscienza democratica degli italiani. La Società Civile è una realtà oltre i partiti. Il voto ha detto questo. Ne devono tener conto governo e opposizioni. Ma associazioni e comitati sono attesi alla sfida della proposta sulla questione energetica e sull'efficienza dei servizi pubblici a partire da acqua e rifiuti

Germania, nucleare addio. Merkel: “Siamo pionieri nelle rinnovabili”

La Germania ha deciso di fermare tutte le sue centrali nucleari "al più tardi" nel 2022. La Merkel ha raccolto la sfida del dopo Fukushima. Gli svizzeri seguono a ruota. E' il capitalismo dinamico e pragmatico

Piano energetico, una priorità oltre la polemica politica

Il problema energetico è serio. Condiziona il futuro dell'Italia e dell'ambiente. Un articolo del Sole 24 Ore aiuta a orientarsi con semplicità e senza ideologismi. Vale una lettura

Energia, economia, ecologia, salute: un voto per iniziare a parlarne

Il referendum può essere l'avvio di una riflessione non ideologica sul problema energetico con le sue implicazioni economiche, ambientali, di sicurezza, di salute. Ecco una serie di articoli che affrontano il problema

Educare alla legalità. Incontro col PM di Mani Pulite Gherardo Colombo

"Educare alla legalità". E' il titolo del libro scritto dall'ex magistrato di Mani Pulite Gherardo Colombo con Anna Sarfatti. Lo presenta lo stesso ex pm alle Cantine Bosoni di Castelnuovo venerdì 17 alle ore 18. E' un'iniziativa di Libera

Satira atomica

Le condizioni tecniche ci sono tutte. C’è un fiume, la Magra. L’acqua per la centrale non manca. C’è un sito di natura argillosa (l’ex Ceramica Vaccari) idoneo a stoccare le scorie radioattive. La zona è modestamente sismica, tanto che nessun comune del Magra prima di adottare i piani urbanistici chiede il parere preventivo, obbligatorio, all’ufficio sismico regionale. Crea occupazione in edilizia e non solo e i sindaci sono contenti. Porta appalti milionari e l'andrangheta locale sussulta di gioia. Richiama personaggi celebri come l'oncologo Veronesi o il fisico Zichichi, che prenderebbero casa in Bradiola per dormire vicino agli atomi. In fondo una centrale nucleare ai Bozi non sarebbe una cattiva idea .... Pensavate di non andare a votare domenica, intanto la sfiga atomica sarebbe toccata ad altri? Ecco l'utilità sociale della satira

Rubbia: il nucleare è caro e ha tempi troppo lunghi

Referendum 2011: i cittadini italiani sono chiamati a decidere sulla costruzione di centrali nucleari nel nostro paese. Ecco l’intervento del fisico Rubbia, costretto a lavorare all’estero a causa delle sue idee anti-nucleariste.

Il referendum è una conquista democratica. Non sprechiamola

Il referendum è l'unico strumento di democrazia diretta. Si può votare sì o votare no. Non votare indebolisce lo strumento e a qualcuno può venire voglia di eliminarlo come un costo inutile. Il nostro è un appello al voto

Giorgio Furter al Maxxi di Roma col progetto del fronte a mare di Pantelleria

Dopo Pantelleria, Roma. Giorgio Furter, giovane architetto sarzanese, sarà uno degli ospiti del Maxxi di Roma. Esporrà il progetto col quale ha vinto il concorso pubblico per il fronte a mare di Pantelleria, battendo Massimiliano Fuksas.

Il Nobel Rubbia: “Il nucleare un errore. Il futuro è nel solare termodinamico”

Per costruire una grande centrale solare termodinamica occorrono 18 mesi. Una centrale nucleare 10 anni. Due anni prima del disastro di Fukushima il Nobel Carlo Rubbia sosteneva la fine del nucleare. Per motivi economici. Ecco il suo pensiero